Perchè questo testo? Riporto, qui di seguito, alcune indicazioni per i redattori. Si tratta di un piccolo testo scritto alcuni anni fa, dunque, va “misurato” con le giuste attenzioni, riportato all’attuale e valutato in relazione ai contenuti editoriali che si intende portare a termine. Buona lettura..

Ho realizzato questa mini guida per fornire alcune indicazioni utili per scrivere un articolo in maniera corretta rispettando le regole della Seo anche per chi non le conosce, ovvero consentendo di favorire l’articolo per delle keywords che vi indicherò grazie allo stile indicato nel post. E’ più semplice da fare che da spiegare, proviamo con un esempio pratico:

vi darò una keyword (per i più pignoli: in genere è una keyphrase perchè ci sono più parole) e a volte una fonte

Esempio

Key: scaricare video da Facebook Android

io lavoro in questo modo:

  • trovo le key correlate ricercando la key principale su Google, esempio:

1
  • Facebook
  • Twitter

inserisco il titolo, inserendo la key indicata (ma non secca, deve essere inserita in un titolo, non troppo lungo, esempio:

2
  • Facebook
  • Twitter

 

notate che ho inserito il da non presente nella key, per migliorare la leggibilità

 

  • creo un “cappello” di uno o due paragrafi. Il testo è introduttivo, molto libero ma ricco di keyword correlate (alcune potete immaginarvele inserendo.. sinonimi, altrimenti dette key correlate.

 

Esempio:

3
  • Facebook
  • Twitter

Notate che il grassetto evidenzia key correlate e potenziali aggiunte alla key principale, ossia termini che possono essere inseriti su Google per affinare la ricerca.

 

In un secondo paragrafo introduttivo vado a specificare meglio, linkando un vecchio post ed inserendo nuove key correlate:

 

 

==================================================================

AGGIORNAMENTO

 

Nelle guide e tutorial di spessore è il caso di lavorare molto bene sulle key correlate. Per poterle trovare, andremo ad operare in questo modo:

 

  • la nostra key è molto particolare, per poter ottenere almeno 10 risultati da Ubersuggest andiamo a semplificarla in “scaricare video da Facebook”
  • collegatevi a http://ubersuggest.org/
  • Inserire nel form la key “scaricare video da Facebook”, con language “Italian” e “web”

4
  • Facebook
  • Twitter

  • cliccare poi su “suggest”

 

nei risultati ottenuti, effettuare un copia incolla dei primi 8-10 risultati. Dobbiamo riutilizzarne nel post tutti almeno una volta.

Ubersuggest non funziona più bene? Ecco alcuni tool utili.

Fermo restando sull’importanza e l’autorevolezza delle soluzioni “google friendly”, ecco una carrellata di strumenti utili per trovare rapidamente key correlate:

5
  • Facebook
  • Twitter

Facile, no?

😀

6
  • Facebook
  • Twitter

  • Inseriamo un Titolo 2 con key (non secca)

7
  • Facebook
  • Twitter

  • inseriamo ora la guida, per punti, in maniera professionale. Senza forzare troppo le key, scrivendo in maniera tecnica e giornalistica. E’ possibile rivolgersi a fonti italiane o stranieri, ma senza copiare nulla. Ogni elemento deve essere riscritto totalmente, in maniera semplice ed elegante. Potete giostrare questo punto 4 in maniera più libera, mantenendosi ovviamente attinenti agli argomenti esposti.

Potete sbizzarrirvi, inserendo una struttura di link o di paragrafi ed immagini esplicativi. Dovete essere analitici!

Se si sta parlando di tool, applicazioni, software o altro, va inserito il link relativo alla fine del paragrafo.

Esempio:

bis
  • Facebook
  • Twitter

Poi ho aggiunto anche immagine, curato i sottotitoli ecc.

nb: L’immagine deve avere nome, ed attributo alt (ed eventualmente didascalia) uguale alla key. Se si fa uso di ulteriori immagini si possono inserire le correlate.

8
  • Facebook
  • Twitter

Il post inizia a prendere forma, ho  ovviamente sistemato…la grammatica e ho notato che abbiamo già superato abbondantemente le 300 parole e abbiamo usato tutte le regole base. Considerate che le guide più corpose possono arrivare a superare anche le 1000 parole. Si possono anche inserire video Youtube, se autorevoli e a tema, posizionati per le stesse key sulle quali si sta lavorando.

Siamo quasi alla fine: inserisco una annotazione conclusiva (nel nostro caso esplicativa) inserendo un sottotitolo 3 (non obbligatorio, per voi) e altre key correlate. Il tutto, ovviamente, mantenendo la massima leggibilità e senza forzare!!!

9
  • Facebook
  • Twitter

Bisogna ovviamente poi, dopo aver corretto e riletto:

inserire una sola  categoria I tag non servono, anzi spero non siano indicizzati.

programmare il post, negli orari tra le 9 e le 13 o tra le 15 e le 17 (tranne nel caso di news esclusive, che vanno pubblicate subito!)

per i tag, dobbiamo inserirne due o tre non troppo specifici già presenti sul sito, se possibile (es: Youtube, Video). Non devono essere scelti tag uguali alle categorie.

Le regole per l’inserimento delle immagini sono le stesse che vi ha indicato Davide in precedenza

L’articolo redatto in questo esempio (ma non prendete troppo esempio da questo, redatto a dire il vero un poco frettolosamente) è disponibile qui:

http://www.scarichiamo.it/scaricare-video-da-facebook-usando-tubemate-14500/

p.s.: dopo circa 6 ore dalla pubblicazione, il post è tra i primi 10 risultati di Google.it per “Scaricare video da Facebook Tubemate”,: dunque, abbiamo lavorato bene.

DA NON DIMENTICARE

è importante e doveroso condividere il post realizzato sui social, specie Google Plus e Facebook; 

nel box di SEO Yoast in basso, bisogna riempire il meta tag description con tutti i 156 caratteri o quasi. Se poi si inserisce la keyword e si ottengono i “pallini verdi” tanto meglio, ma ovviamente non è fondamentale, come molti vorrebbero farvi credere